Gulp Seminari aprile-maggio-giugno 2016

Nuova serie di seminari del Gulp fino al periodo estivo, ovvero alle porte di San Ranieri.

I seminari si terrano nei locali di  DAOcampus a Pisa in via Matteucci 34b, in zona Mediaworld, nello spazio in coworking attrezzato con sedie, tavoli ed internet, nei giorni di mercoledì sera, orario 21.30 – 23.00.

Segue il calendario dei prossimi appuntamenti da non perdere:

20 aprile 2016

Relatore Matteo Bernardini lxc

Titolo: Container con LXC virtualizzazione senza le macchine virtuali
Abstract: Con l’integrazione dei control groups e dei namespace all’interno di Linux si possono oggi creare dei sistemi operativi che operano usando il solito kernel con cui gira la macchina ma in spazi isolati: il primo ambiente di virtualizzazione che ha sfruttato queste nuove tecnologie sono i Linux Containers (abbreviato LXC).
Verrà presentata la tecnologia anche raffrontandola ai sistemi di virtualizzazione hardware tramite hypervisor, vedendo vantaggi e svantaggi, con esempi e casi reali.
Sara’ inoltre illustrata a livello esemplificativo la creazione da zero di un container.

————————————————-

Comunicazione di servizio: rispetto al calendario originario i seminari traslano di una settimana. L’11 maggio salta il Gulp-incontro, si riprende dal 18 maggio.

————————————————-

18 maggio 2016

Relatore: Fabrizio De Massis openLPDA

Titolo: OpenLDAP database non relazionale con specifica aperta ad oggetti
Abstract: LDAP è un database non relazionale con specifica aperta atto a memorizzare informazioni con organizzazione gerarchica, utilizzato come contenitore dati per l’autenticazione o l’inventariazione di informazioni. E’ flessibile e ridondante e costituisce la base di soluzioni distribuite e ridondate sia nel mondo Open Source che in ambienti proprietari. OpenLDAP è la soluzione aperta disponibile su sistemi OpenSource.
Scaletta
1. Introduzione
2. Brevi cenni di storia e caratteristiche  del prodotto
3. Concetti Base: attributi, schema, alberi
4. Concetti operativi: sicurezza, DIT, LDIF, strumenti per interagire
5. OpenLDAP esempio di configurazione ridondata e limiti della soluzione

25 maggio 2016

Relatori: Massimo Pisani e Alessandra Santi  inkscape

Titolo: Inkscape: disegno vettoriale per la stampa non solo su carta
Abstract: Inkscape è un applicativo Open Source di disegno vettoriale.
Durante il seminario-corso verranno illustrati i principali strumenti di disegno forniti dall’applicativo. Saranno, inoltre, esaminate le tecniche per la stampa con macchine CNC, plotter laser e a taglio. Per chi vuole imparare ad usare Inkscape è consigliato portarsi dietro un portatile con l’applicativo installato (si trova nei repository delle principali distribuzioni di Linux oppure è scaricabile dal sito ufficiale). Saranno proposti alcuni esercizi, per acquisire le basi e gli strumenti di lavoro, per la realizzazione di disegni vettoriali.

8 giugno 2016

Relatore Giuseppe Augiero

Titolo: Networking all’Italiana 3.0 netita
Abstract: Il seminario, arrivato alla terza edizione, presenterà lo stato dell’arte della connettività in Italia, analizzando tecnicamente ed economicamente le tecnologie ad oggi utilizzate.
Siamo ormai approdati alla banda ultra larga, alla fibra ottica e a connessioni mobili in 4g (lte).
Quale  impatto sociale e di crescità per il Paese offre tale sviluppo?
Che fine ha fatto la neutralità della rete?
Perchè ci propongono un collegamento in fibra ottica quando, in realtà, è un semplice collegamento in rame in tecnologia vdsl?
Queste saranno alcune domande che troveranno una risposta durante il seminario.

15 giugnio 2016

Relatore Alberto Maria Fiaschi   smartcardtux

Titolo Usiamo le smartcard con GNU/Linux
Abstract: Vedremo cosa sono le smartcard e per cosa possono essere utilizzate. Sarà mostrato come configurare  il vostro sistema Linux in modo tale che usi  la smartcard come  metodo di autenticazione, garantendo così una maggior sicurezza. Portate con voi un lettore di smartcard (acquistabile per poco prezzo presso le  asl http://www.regione.toscana.it/servizi-online/servizi-sicuri/carta-sanitaria-elettronica/lettore-smart-card ) e la vostra carta sanitaria attivata (cioè dovete conoscerne  il  pin).